Grillini e Grillismi nei social network

image

Machiavelli diceva: Il fine giustifica i mezzi. E aveva ragione.
Oggi, ognuno di noi possiede un computer un tablet o uno smartphone e sempre più gente si iscrive ai social per i più disparati interessi. Per quanto concerne la politica i social possono avere una ottima presa sopratutto se usati con un buon sistema. Il movimento cinque stelle nello specifico, utilizza per la propria propaganda populista, un sistema molto efficace aumentando con successo i loro proseliti. Le linee guida vengono dettate principalmente da:
Di Battista Taverna Di Maio Ruocco  Di Vita Fraccaro che gerarchicamente chiameremo  (Fonti) i quali a loro volta hanno utenti di riferimento del lavoro propagandistico da fare ci sono i  (Capibastone) che possedendo un buon numero di amici o follower chiamati (divulgatori ) e il gioco della moltiplicazione di concetti populisti  all’infinito è fatto.
Ovviamente i Capibastone ci tengono ai loro divulgatori poiché sono quelli che li tengono in vita. Perche senza l’anello centrale, verrebbe a cadere tutto l’impianto.
Ma riflettiamo un attimo:

Chi sono i capibastone
Sono sostanzialmente persone del ceto medio  con una buona capacità relazionale e che solitamente sono gli adepti devoti della prima ora ma politicamente incolti e impreparati e senza una cultura particolarmente sviluppata ma, con buona capacità oratoria.

Chi sono i divulgatori?
Bella domanda, sono persone identiche alla base dei vecchi “multilevel” che con dedizione condividono tutto quello che il capobastone detta dall’alto del pulpito suggerito dalla Fonte. Solitamente sono del ceto basso operai, impiegati senza una convinzione ne politica ne sociale e facilmente cooptabili, e che per costoro, è molto più semplice adottare idee, pensieri o concetti altrui piuttosto di averne dei propri, utilizzando quell’intelletto che la natura dell’uomo ha in dotazione dalla nascita o magari ottenuti da uno studio o da letture socio-culturali o politiche. Non a caso se a uno di questi gli rivolgi domande impegnative tipo, cosa è una “coscienza di classe”, o il significato di “prassi” di Karl Marx,  non sanno assolutamente rispondere e liquidano l’improbabile discussione con frasi senza senso del tipo:
-Sei pagato dal PD
-l’onestà andrà di moda
– Siete tutti collusi con i mafiosi
e via discorrendo.
Nemmeno all’asilo.

Il successo politico passa anche da qui.

La rivoluzione proletaria cancellerà tutto questo.

image

@graber64

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...